Il modo migliore per pulire i pavimenti in calcestruzzo interni ed esterni

Mentre un tempo il cemento veniva relegato in cortili, marciapiedi, vialetti, scantinati e garage, si è trasferito all'interno per diventare sofisticati pavimenti e controsoffitti. Il calcestruzzo è eccezionalmente resistente e di facile manutenzione se trattato correttamente.

Prima di iniziare

Per proteggere i pavimenti da danni e pulirli nel modo più efficace, è essenziale sapere che tipo di finitura è sul calcestruzzo. Macchie e perdite devono essere pulite e trattate il più presto possibile su tutti i tipi di calcestruzzo.

Sealed

  • Il calcestruzzo sigillato è rivestito con resine acriliche, silicati penetranti, epossidici o uretani che lo rendono non poroso e resistente alle macchie.

Lucidato

  • Il calcestruzzo può essere lucidato a umido o asciutto fino a una finitura lucida che non deve mai essere cerata o rivestita. È possibile scegliere il livello di lucentezza e il cemento può essere colorato per sembrare marmo, granito o qualsiasi pietra levigata

Macchiato

  • Se il grigio non è il tuo colore preferito, ci sono macchie in una vasta gamma di colori per colorare il cemento appena versato o più vecchio. Le macchie penetrano nel calcestruzzo e sono permanenti. La finitura può quindi essere sigillata o lasciata non sigillata.

Stamped

  • Spesso chiamato cemento stampato o testurizzato, il cemento stampato può replicare pietra, mattoni o persino legno. Il calcestruzzo è generalmente macchiato e può essere lasciato non sigillato o sigillato per renderlo più resistente.

Dipinto

  • Mentre il calcestruzzo accetta facilmente le macchie, è più difficile ottenere una superficie resistente con vernice a base di olio o lattice. Se la superficie è stata lucidata o sigillata, la vernice non aderirà correttamente e si verificherà la desquamazione.

Unsealed

  • Il calcestruzzo versato senza alcun trattamento aggiuntivo non viene sigillato. Questo lascia la superficie naturalmente porosa e sensibile alle macchie, in particolare alle macchie liquide come l'olio.

Pulizia di pavimenti in cemento sigillati

Poiché i pavimenti in cemento sigillato non sono porosi, sono resistenti alla maggior parte delle macchie rendendo la pulizia molto semplice.

Quello che ti serve

Supplies

  • Detersivo per piatti
  • acqua

Utensili

  • Scopa, scopa o aspirapolvere
  • Scopa bagnata
  • Secchio o lavandino profondo

Istruzioni

  1. Rimuovere polvere e detriti superficiali

    Spazzare, aspirare o strofinare la polvere regolarmente per aiutare a prevenire graffi da sporco e sabbia.

  2. Mescolare la soluzione detergente e il mocio bagnato

    Ogni settimana, mescola due litri di acqua calda e due cucchiaini di detersivo per piatti in un secchio o in un lavandino. Pulisci il pavimento con la soluzione.

    avvertimento

    Non utilizzare detergenti aggressivi, che possono degradare e opacizzare il sigillante. Richiudere come raccomandato dall'installatore.

  3. Risciacquare e asciugare

Ritorna sul pavimento con acqua pulita per sciacquare via eventuali residui di sapone. Lasciare asciugare il pavimento all'aria.

Pulizia di pavimenti in cemento lucidato

Il calcestruzzo lucidato è il calcestruzzo più facile da curare perché non deve mai essere risigillato.

Quello che ti serve

Supplies

  • Detergente per calcestruzzo lucidato commerciale

Utensili

  • Scopa o aspirapolvere
  • Scopa bagnata

Istruzioni

  1. Straccio per la polvere regolarmente

    Utilizzare una scopa per la polvere o un aspirapolvere per rimuovere polvere e detriti superficiali.

  2. Pulire con un detergente commerciale

Se sporco di sporco o schizzi, asciugare il mocio con un detergente per calcestruzzo lucidato per uso commerciale a pH neutro. La maggior parte dei detergenti non necessita di risciacquo. Leggi sempre le indicazioni sul prodotto.

Pulizia di pavimenti in cemento verniciato

I pavimenti in cemento verniciato possono avere superfici sigillate o non sigillate. Per proteggere la vernice e il sigillante, è importante evitare detergenti aggressivi o acidi che potrebbero danneggiare la finitura.

Quello che ti serve

Supplies

  • Detergente per tutti gli usi delicato
  • acqua

Utensili

  • Scopa o aspirapolvere
  • Mop in microfibra
  • Secchio o lavandino

Istruzioni

  1. Mop o aspirapolvere

    Spolverare o aspirare regolarmente i pavimenti per rimuovere la sabbia e il terreno che possono graffiare la finitura verniciata.

  2. Mescolare una soluzione detergente e mop

    Dopo aver aspirato, mescola una soluzione detergente di acqua calda e un detergente per tutti gli usi. Usa un panno in microfibra leggermente umido con la soluzione detergente. Non usare umidità eccessiva perché ciò può abbattere la vernice e farla staccare.

  3. Risciacquare e asciugare

Risciacquare sempre bene con uno straccio inumidito con acqua semplice per rimuovere eventuali residui di sapone e lasciare asciugare il pavimento all'aria.

Pulizia di pavimenti in calcestruzzo non sigillati o calcestruzzo esterno

Anche se è facile da pulire, i pavimenti del garage, i marciapiedi e i cortili avranno un aspetto migliore con una buona pulizia.

Quello che ti serve

Supplies

  • Fosfato di sodio
  • acqua
  • Smacchiatori (varia in base al tipo di macchia)

Utensili

  • Scopa rigida o negozio vuoto
  • Tubo da giardino o secchio
  • Idropulitrice (opzionale)
  • Guanti di gomma

Istruzioni

  1. Rimuovere i detriti e lo sporco

    Inizia rimuovendo tutto ciò che è seduto sul cemento. Spazzare via detriti e sporco con una scopa dalle setole rigide o usare un aspirapolvere.

  2. Pulizia generale

    Il modo più semplice per pulire il calcestruzzo esterno è con un'idropulitrice riempita con una soluzione di fosfato trisodico e acqua. Indossando guanti di gomma, seguire le istruzioni di miscelazione sul prodotto.

    Se non ne hai uno, bagna il cemento con un tubo da giardino e usa una spazzola a setole rigide come una scopa per distribuire il fosfato trisodico e strofinare via. Completa la pulizia con un buon risciacquo e lascia asciugare all'aria.

  3. Rimuovere le macchie di grasso

    Cospargere la zona macchiata con uno strato di amido di mais o lettiera secca del gattino. Lascia che rimanga sulla macchia per almeno tre giorni per assorbire l'olio. Ci vuole così tanto tempo perché il cemento non sigillato è poroso e l'olio va molto in profondità. Vuoto. Ripetere se necessario.

  4. Macchie di alimenti e bevande

    Mescola due cucchiai di detersivo per piatti con un litro d'acqua. Usando una spazzola rigida, applicare la miscela e strofinare bene. Se la macchia è grassa, applica il liquido direttamente sulla macchia e strofina. Risciacquare bene con acqua semplice.

  5. Segni di pneumatici

    Bagnare prima l'area e distribuire uno sgrassatore sulle macchie. Lasciare agire il detergente per almeno quattro ore e poi strofinare con una spazzola rigida. Sciacquare bene.

  6. Macchie di ruggine

    Se le macchie di ruggine sono leggere, versare l'aceto bianco distillato sulle macchie e lasciarlo agire per almeno 30 minuti, quindi strofinare con una spazzola rigida e risciacquare. Se le macchie sono grandi e scure, utilizzare un prodotto antiruggine commerciale contenente acido ossalico.

  7. Macchie di muffa

Indossando guanti di gomma, mescola due cucchiai di detersivo per bucato in polvere, due cucchiai di fosfato trisodico (TSP) e acqua da un litro.

Strofina la zona ammuffita con una spazzola a setole rigide e la soluzione detergente, quindi risciacqua bene.

Per macchie di muffa estremamente pesanti, utilizzare invece una soluzione di candeggina e acqua. Mescola una tazza di candeggina per litro d'acqua e strofina l'area con una spazzola rigida, quindi risciacqua bene.

Avvertenze

  • Non mescolare la candeggina con altri detergenti.
  • Indossare indumenti protettivi (le macchie di candeggina non possono essere rimosse) e utilizzare solo in uno spazio ben ventilato.
  • Proteggi gli arbusti e l'erba dalla miscela.