Profilo della pianta dell'edera di Boston

In questo articolo Espandi
  • Come crescere
  • Luce
  • Suolo
  • acqua
  • Temperatura e umidità
  • Fertilizzante
  • moltiplicazione
  • varietà
  • Tossicità
  • Potatura
  • Confronto con altri vitigni
Torna in cima

Le università della Ivy League prendono il loro soprannome dall'edera di Boston che si arrampica sulle loro mura leggendarie. Le viti dell'edera di Boston non solo donano vegetazione durante l'estate, ma forniscono anche il colore dell'autunno. In primavera, le nuove foglie dell'edera di Boston sono rossastre. Le foglie in genere diventano verdi in estate, prima di tornare a un colore rossastro in autunno. Le piante producono fiori poco appariscenti, cedendo a grappoli di bacche blu scuro che nutrono gli uccelli. La lunghezza della vite delle piante mature può raggiungere 50 piedi o più. Queste piante colorate e versatili hanno diversi usi nel paesaggio.

Nome botanicoParthenocissus tricuspidata
Nome comuneEdera di Boston
Tipo di piantaVite perenne, decidua, a foglia larga
Dimensioni mature30 a 50 piedi
Esposizione solareSole pieno, ombra parziale
Tipo di terrenoloamy
PH del suoloDa 5 a 7.5
Tempo di fiorituraDa giugno a luglio
Colore del fioreBianco verdastro
Zone di resistenza4, 5, 6, 7, 8
Area nativaCina e Giappone
David C Tomlinson / Getty Images
David C Tomlinson / Getty Images

Come coltivare l'edera di Boston

L'edera di Boston è un vero arrampicatore, che si attacca alla muratura e alle superfici in legno usando i holdfast (radici aeree). In alternativa, puoi lasciarlo distribuito orizzontalmente per funzionare come coperture del terreno. Se non vuoi che l'edera cresca sui muri, piantala a 15 piedi da qualsiasi struttura. La coltivazione di edera di Boston su piante da giardino, pergole e recinti sono tutte pratiche valide. Puoi anche coltivarli su un traliccio, soprattutto se hai bisogno di uno schermo di privacy in estate per un'area specifica del cantiere.

Le viti sono anche pareti cresciute per quel look Ivy League, oltre a ombreggiare il muro per l'efficienza energetica. Dai alle radici spazio sufficiente piantandole 1 piede dal muro e concedi 1, 5 a 2 piedi tra le piante o 1 piede tra le talee radicali quando si pianta per la copertura del muro.

Se desideri consentire all'edera di Boston di ridimensionare le pareti di qualsiasi edificio, assicurati innanzitutto di desiderarlo come dispositivo permanente. Una volta che la vite ha una punta, è difficile rimuoverla dalle pareti, quindi i fermi alla fine dei suoi viticci la tengono sulla struttura portante. Potresti danneggiare un muro nei tuoi tentativi di liberarlo dall'edera radicata di Boston. È meglio addestrare la vite a crescere su tralicci e strutture simili a meno che non si sia sicuri di volerlo come "raccordo" permanente sul muro.

Non permettere all'edera di Boston di arrampicarsi su un albero. L'ombra proiettata dalla vite interferirà con la fotosintesi di un albero, privandola in tal modo di sostanze nutritive.

Luce

Coltiva le viti in parziale ombra a pieno sole. Mentre tollererà la piena ombra, piantare piante di edera di Boston in pieno sole consente loro di ottenere il massimo colore di caduta. Nelle aree che hanno estati più calde, le piante di edera di Boston potrebbero fare meglio sulle pareti rivolte a est o nord.

Suolo

L'edera di Boston fa meglio in terreni ben drenati e argillosi, ma tollererà molte diverse condizioni del suolo, nonché l'inquinamento urbano.

acqua

Il loro fabbisogno idrico è nella media. Durante la prima stagione di crescita, assicurati che sia profondamente innaffiato in modo che le radici si sviluppino bene. Successivamente, innaffia l'edera circa settimanalmente e più spesso quando fa caldo. È abbastanza resistente alla siccità una volta stabilito.

Temperatura e umidità

L'edera di Boston andrà bene finché la normale temperatura invernale non scenderà sotto i -10 gradi Fahrenheit. La nuova crescita potrebbe essere danneggiata dalle gelate tardive.

Fertilizzante

Sebbene la fertilizzazione sia spesso non necessaria, alcuni coltivatori applicano un fertilizzante ricco di fosforo (il numero medio nella sequenza NPK) al momento della semina per incoraggiare lo sviluppo delle radici. Un fertilizzante per tutti gli usi andrebbe bene per qualsiasi concimazione che ritieni di dover fare dopo.

Propagare Boston Ivy

Per propagare l'edera di Boston, prendi le talee in primavera da steli dall'aspetto sano. Includi circa 5-6 nodi nel taglio. Rimuovi tutte le foglie tranne due o tre. Applicare l'ormone radicale e piantare il taglio nella miscela di cactus o una miscela di Perlite e muschio di torba. Acqua dal fondo e trapiantare in una miscela di terreno una volta che le radici si sono sviluppate.

Varietà di edera di Boston

Quando acquisti l'edera di Boston in un Garden Center, spesso lo troverai venduto come cultivar. Le cultivar includono:

  • "Purpurea" e "Atropurpurea" sono simili, ma il fogliame del primo rimane un viola-rossastro più costante dalla primavera all'autunno.
  • "Veitchii" inizia viola, è verde in estate e diventa cremisi in autunno. È caratterizzato da una dimensione foglia più piccola. Al contrario, "Green Showers" ha foglie più grandi di quelle della maggior parte delle cultivar di edera di Boston.
  • "Fenway Park" è una cultivar strana in quanto il suo colore del fogliame primaverile è giallo. Le foglie diventano verdi in estate, poi rosse in autunno.

Tossicità dell'edera di Boston

Le bacche di questa vite contengono ossalati e sono velenose se mangiate, da persone o animali domestici, anche se gli uccelli selvatici mangiano le bacche. Assicurati di educare i bambini a non mangiare queste bacche. I cristalli irriteranno le labbra e la lingua. Consultare immediatamente un medico. Alcune persone sperimentano anche una reazione allergica all'edera di Boston al contatto.

Potatura

Queste piante sono coltivatori vigorosi. Potare le viti una volta all'anno (a fine inverno), in modo da controllare la rapida crescita. Elimina semplicemente qualsiasi crescita fuori posto (o viti che sporgono in modo sgradevole o viti che sono cresciute oltre il territorio che vuoi che coprano). Le viti rispondono bene alla potatura, quindi non abbiate paura.

Boston Ivy contro Virginia Creeper contro English Ivy

L'edera di Boston è imparentata con un'altra vite, la pianta rampicante della Virginia ( Parthenocissus quinquefolia ). Ai fini dell'identificazione, si noti che la foglia del rampicante della Virginia è una foglia composta, composta da cinque volantini. La foglia dell'edera di Boston può essere composta su piante giovani ma, in questi casi, mostrerà tre volantini. Una volta matura, l'edera di Boston porta una foglia semplice, non composta. La vite viene talvolta confusa con l'edera inglese ( Hedera helix ) dai giardinieri principianti, ma le due piante non sono correlate; inoltre l'edera inglese è sempreverde, mentre l'edera di Boston no. Piante del genere, Hedera sono vere edera. Altri possono avere nomi comuni che contengono quella parola (l'edera di Boston e l'edera velenosa temuta sono esempi), ma non sono vere edere.