Scelta della giusta dimensione CFM per un ventilatore di scarico del bagno

I ventilatori di scarico del bagno o i ventilatori sono richiesti dal NEC (National Electrical Code) e dai codici di costruzione locali per qualsiasi bagno che non ha una finestra che può essere aperta per fornire ventilazione e, in alcune giurisdizioni, sono richiesti anche se le finestre sono presenti. Una ventola fa due cose importanti: rimuove l'aria calda e umida e può rimuovere gli odori. L'aria calda e umida porta alla crescita di muffe e gli odori portano a spiacevoli inconvenienti.

Ma installare una ventola debole e sottodimensionata non vale quasi la pena, anche se la ventola soddisfa i requisiti minimi. È importante capire come sono dimensionate le ventole di ventilazione e come ottenerne una con la capacità adeguata per il tuo spazio.

Dimensionamento standard del ventilatore

I ventilatori del bagno sono classificati per la quantità di aria che possono spostare, misurata in piedi cubi al minuto o CFM . Il dimensionamento standard dei ventilatori si applica ai bagni di 100 piedi quadrati o meno. La regola empirica è che è necessario almeno 1 CFM per piede quadrato dell'area della stanza.

Per determinare la metratura del tuo bagno, moltiplica la lunghezza per la larghezza. Ad esempio, se il tuo bagno è largo 6 piedi e lungo 9 piedi, la sua metratura è 54. Pertanto, dovrebbe avere un ventilatore valutato per almeno 54 CFM. Ma prima di iniziare a fare acquisti, ci sono alcune cose da considerare.

  • Innanzitutto, è una buona idea sovradimensionare leggermente la ventola. Nel nostro esempio di 54 piedi quadrati, ad esempio, è una buona idea installare una ventola da 60 CFM per una buona misura.
  • In secondo luogo, se il tuo bagno ha una vasca idromassaggio o stanze separate o nicchie, potresti desiderare più di un ventilatore.
  • La dimensione minima consentita della ventola è 50 CFM, quindi se il tuo bagno è, ad esempio, solo 42 piedi quadrati, avrai comunque bisogno di una ventola da 50 CFM.

Dimensionamento per bagni di grandi dimensioni

Per i bagni di oltre 100 piedi quadrati, i ventilatori di scarico possono essere dimensionati in base al numero di apparecchi nella stanza. Per calcolare usando questa formula, sommare le classificazioni CFM richieste per tutte le partite:

  • Vasca da bagno: 50 CFM
  • Vasca idromassaggio: 100 CFM
  • Doccia: 50 CFM
  • WC: 50 CFM

Ad esempio, se il tuo bagno include solo una doccia e una toilette, ha bisogno di un ventilatore da 100 CFM, mentre un bagno con vasca idromassaggio, wc e doccia necessita di un ventilatore da 200 CFM.

Un altro metodo di calcolo è utile per le stanze di grandi dimensioni con soffitti alti (ben oltre 8 piedi): in questo metodo, moltiplicare il metraggio quadrato per l'altezza del soffitto, dividere per 60 (minuti in un'ora), quindi moltiplicare per 8 (numero di aria raccomandato scambi all'ora). Ad esempio, per una stanza di 120 piedi quadrati e con un soffitto di 10 piedi:

  1. 120 x 10 = 1.200
  2. 1.200 diviso per 60 = 20
  3. 20 x 8 = 160 CFM

Potrebbe essere necessario un secondo fan

Se il tuo bagno ha una toilette o una zona doccia chiusa da una porta, è una buona idea installare un ventilatore di scarico separato per quella zona. Se lo spazio chiuso è piccolo, dovrebbe essere sufficiente una ventola da 50 CFM. In caso contrario, utilizzare il calcolo appropriato in base alle dimensioni della stanza. Ricorda solo che il ventilatore ha bisogno del flusso d'aria per fare il suo lavoro. Se la porta della custodia è chiusa e non c'è spazio nella parte inferiore della porta, la ventola sarà affamata di aria di "trucco" e funzionerà male. Se lo spazio sotto la porta in un armadio è inferiore a 5/8 pollici, è necessario lasciare la porta leggermente socchiusa quando si utilizza il gabinetto o la doccia con la ventola di ventilazione dell'armadio in funzione. Un'altra soluzione è installare una porta a lamelle che consenta il flusso d'aria.

Suggerimento per l'installazione

I moderni ventilatori sono disponibili in varianti che possono integrare plafoniere, lampade di calore o talvolta altoparlanti blu-denti. Seguire le stesse linee guida della stanza per il dimensionamento della capacità del ventilatore dell'unità, ma tenere presente che i ventilatori con accessori, in particolare le lampade di calore, richiedono probabilmente il proprio circuito dedicato. Se l'unità di ventilazione è solo una ventola di ventilazione, senza componenti aggiuntivi, la maggior parte dei codici elettrici locali consentirà di essere alimentata dallo stesso circuito di illuminazione generale che controlla i dispositivi di illuminazione della stanza.