Scegliere la giusta finitura per interni per la tua casa

Beaucroft / iStock / Getty Images

La guida definitiva

introduzione
  • Prep & Primer

    • Paint Primer: Guida agli usi di base
    • Vale la pena dipingere e innescare ">
    • Preparare il muro a secco per la pittura
    • Hai bisogno di pulire le pareti ">
    • Paint Taping vs Cutting In
    • Come registrare una stanza
    • Impara la tecnica di taglio
  • Tecniche di pittura

    • Pittura della stanza senza confusione
    • Pareti di vernice spray vs rotolamento
    • Suggerimenti per una migliore verniciatura
    • Dipingi le tue pareti come un professionista
    • Il modo giusto di usare un pennello
    • Dipingere con un rullo
  • FAQs

    • Quanto dura la vernice ">
    • Dovresti dipingere muri o tagliare prima ">
    • Rendi la vernice asciutta più veloce ">
    • Quando rimuovere il nastro di Painter
    • Come pulire i pennelli
  • Nozioni di base sulla vernice

    • Suggerimenti per risparmiare denaro su Paint
    • Comprensione di diversi tipi di vernice
    • Scelta della giusta finitura per interni
    • Vernice VOC bassa vs Nessuna vernice VOC
  • Cosa comprare

    Scegliere la giusta finitura per interni per la tua casa

    Da piatto a lucido

    Di Coral Nafie

    Aggiornato l'11 / 11/19

    Anche dopo aver scelto il colore perfetto per una stanza, c'è un'altra decisione molto importante da prendere: la finitura. Con cinque o sei diverse finiture di vernice tra cui scegliere, ci sono molte opzioni, anche all'interno di un singolo colore, e con esse arrivano diverse domande a cui dovrai rispondere. Il miglior consiglio è quello di imparare gli usi e i vantaggi di ogni finitura e determinare quello giusto per il tuo lavoro.

    La finitura chimica della vernice

    La lucentezza della vernice è determinata dalla chimica della vernice. Le vernici "lucide" presentano un rapporto maggiore di resine e una minore concentrazione del volume di pigmento (PVC). Le vernici piatte, d'altra parte, hanno un rapporto molto più ampio di pigmenti e un rapporto inferiore di resine. Questo spiega perché la pittura con vernici più lucide richiede spesso una seconda, o addirittura una terza mano, mentre le pitture più piatte possono coprire adeguatamente con una sola mano.

    Sebbene i proprietari di case siano generalmente contenti di sapere che la vernice piatta non riflette molta luce e che la vernice lucida riflette molto, l'industria delle vernici industriali ha standard abbastanza precisi su come classificare le diverse vernici, in base alla quantità di luce che riflettono.

    Mentre nel più ampio settore delle vernici residenziali ci sono sei diversi livelli di finitura, tieni presente che non tutti i produttori di vernici offrono tutti e sei. E possono avere una terminologia leggermente diversa per la stessa finitura. Ad esempio, la vernice "lucida" di un produttore può essere la stessa dello "smalto lucido" di un altro.

    Tutte le finiture di vernice sono disponibili sia in lattice che a base di olio (alchidico). Per la maggior parte delle persone, le vernici al lattice sono la scelta migliore poiché offrono una facile pulizia e livelli più bassi di fumi spiacevoli (e malsani) rispetto alle vernici a base di olio.

    I diversi tipi di vernici

    Ogni finitura della vernice presenta vantaggi per diverse applicazioni:

    • Finitura piatta: sia che si tratti di finitura piatta o semplicemente di "pittura murale", questo tipo di vernice per interni ha una superficie completamente opaca senza alcuna brillantezza. La superficie può avere un aspetto leggermente gessoso. Questa vernice viene solitamente utilizzata su pareti e soffitti interni. È particolarmente utile se devi camuffare piccoli dossi, crepe o altre imperfezioni del muro che potrebbero essere evidenziate con una finitura che abbia un grado di lucentezza. Mentre alcune vernici piatte sono ora pubblicizzate come lavabili, spesso è più efficace ritoccare graffi o segni coprendole con un po 'più di vernice, quindi assicurati di tenerne alcune a portata di mano dopo aver finito di dipingere.
    • Smalto piatto (opaco): lo smalto piatto è una vernice con una finitura opaca piatta resistente, ma la sua composizione chimica è tale da formare un leggero film mentre si asciuga. È una scelta accettabile per le polveri o le camere degli ospiti, in quanto regge a pulizie occasionali. Alcuni produttori commercializzano questo come vernice "opaca" per distinguerla dalle vernici a finitura piatta.
    • Guscio d' uovo: se riesci a immaginare la lucentezza molto bassa del guscio di un uovo, hai un'idea di come apparirà una finitura a guscio d'uovo. Con solo un leggero accenno di lucentezza o lucentezza, è buono per la maggior parte delle pareti e resiste meglio alla pulizia di una finitura piatta o di una vernice a smalto piatta. Le finiture a guscio d'uovo sono una scelta estremamente popolare per le pareti delle case di famiglia, in quanto combinano una buona lavabilità con la capacità di nascondere i difetti.
    • Satin: la vernice satinata ha un aspetto liscio e vellutato con un po 'più di lucentezza. Viene spesso utilizzato per finestre, porte, rivestimenti o soffitti, ma può anche essere usato come pittura murale. Questo è particolarmente adatto per pareti delle stanze dei bambini, cucine o bagni, o in aree che ricevono molto traffico. La vernice con finitura satinata è formulata per resistere alla pulizia e al leggero lavaggio.
    • Semilucido: la vernice semilucida viene spesso utilizzata su porte, rivestimenti e armadi in cucine e bagni. Si pulisce facilmente e dona una lucentezza piacevole e sottile, senza essere troppo sfarzoso. Prenditi cura del lavoro di preparazione alla pre-verniciatura, poiché le superfici scarsamente preparate possono essere un po 'fonte di distrazione quando evidenziate da una superficie semi-lucida che riflette la luce.
    • Lucido (lucido): le vernici lucide hanno una qualità quasi riflettente, poiché la loro finitura lucida imita l'aspetto di smalto o plastica. Sebbene non sia ampiamente utilizzato negli interni domestici, sta diventando sempre più popolare per un aspetto drammatico su armadi, finiture e mobili in ambienti molto formali e molto contemporanei. Questa finitura amplifica le imperfezioni della superficie, quindi un'attenta preparazione e levigatura sono essenziali prima della verniciatura con vernici lucide.

    Fattori da considerare

    Puoi iniziare con le qualità di cui hai bisogno nella vernice e scegliere la migliore finitura per interni per quello scopo:

    • Pulibilità e durata: mentre la maggior parte dei produttori ha sviluppato tutte le vernici con buone qualità di pulizia, una regola generale è che più brillante è la finitura della vernice, meglio resisterà al lavaggio e alla pulizia.
    • Finiture adatte ai bambini: quando dipingono le stanze dei bambini, molti pittori raccomandano di utilizzare un guscio d'uovo o una vernice satinata sulle pareti e semi-lucido per porte e modanature. Queste finiture sono formulate per resistere meglio a ripetute pulizie.
    • Aspetto rustico: per dare un aspetto vecchio o consumato, utilizzare vernici a finitura piatta per pareti o mobili. Se la pulibilità è un problema, è possibile selezionare uno smalto piatto per finiture o una finitura a guscio d'uovo per pareti.
    • Aspetto lucido: piuttosto che scegliere una vernice lucida per un'intera stanza, usala con parsimonia in luoghi selezionati, come porte e finiture. La superficie brillante può apparire un po 'fredda e poco invitante. Ricorda di dedicare più tempo alla preparazione delle superfici da verniciare lucide, poiché questa finitura tende a evidenziare eventuali imperfezioni della superficie.
    • Colore del soffitto: se stai cercando un soffitto bianco di base, puoi acquistare vernici pre-miscelate e opache dallo scaffale in quasi tutti i negozi di vernici o per la casa. Naturalmente, se stai cercando qualcosa di un po 'più colorato, è sempre divertente pensare fuori dagli schemi e fare qualcosa di inaspettato con il tuo soffitto. I soffitti colorati non solo aggiungono un elemento visivo unico allo spazio, ma possono anche aumentare le dimensioni apparenti di una stanza facendo sentire i loro soffitti più alti.
    • Finiture del soffitto: i soffitti nella maggior parte delle stanze sono dipinti con una vernice a finitura piatta. Puoi anche selezionare una finitura a guscio d'uovo se la superficie del soffitto è impeccabile. Scegli una finitura più lucida per un buon riflesso della luce, ma solo se il soffitto è stato recentemente riemerso e non presenta imperfezioni. Infine, poiché la pulizia e la riverniciatura dei soffitti non sono probabilmente molto facili da fare, cerca una vernice di alta qualità che si usura bene e non si crepa.
    • Cucine e bagni: qualsiasi stanza che sarà esposta all'acqua, agli schizzi o al vapore è meglio dipinta con una vernice semilucida. Un bagno per gli ospiti o una stanza in polvere, che ha un uso meno frequente, potrebbero essere verniciati con vernice a bassa brillantezza, come la finitura satinata o a guscio d'uovo.