Stili di design moderno vs contemporaneo

ML Harris / Photolibrary / Getty Images

Potresti pensare che i termini di design "moderno" e "contemporaneo" significhino la stessa cosa. Dopo tutto, non è tutto l'arredamento contemporaneo moderno ">

Questi due stili di decorazione condividono alcune caratteristiche comuni, ma ci sono differenze. Il tempo è il fattore principale nel distinguerli, però. Dove il design moderno è saldamente radicato all'inizio della metà del 1900, il design contemporaneo coinvolge le tendenze del qui e ora.

Le radici del design moderno

Lo stile moderno è il design e l'arredamento del movimento modernista, iniziato alla fine del 1800. Nato dalle scuole tedesche di design Bauhaus e dall'enfasi del design scandinavo sulla semplicità e sulla funzionalità, lo stile di arredamento moderno è molto antico. In termini generali, l'arredamento moderno è legato all'inizio fino alla metà del 20 ° secolo.

Lo stile moderno alla fine si è trasformato in moderno di metà secolo (anni '50 e '60) e postmodernismo (anni '70 e '80). Mentre il moderno della metà del secolo assomiglia molto al design moderno con spruzzi di colori brillanti aggiunti strategicamente, il postmoderno non lo fa.

Il postmodernismo è audace, infrange tutte le regole della tradizione e ha una certa fantasia e ironia al riguardo. Si tratta più della forma che della funzione, che è l'esatto opposto delle caratteristiche pratiche che si trovano nel design moderno.

Le radici del design contemporaneo

Quello che viene definito stile contemporaneo è diventato popolare negli anni '70, all'incirca nello stesso periodo in cui la popolarità del postmodernismo è cresciuta. In origine era una miscela di stili prima che diventasse riconoscibile da solo.

Il design contemporaneo prende in prestito elementi dal modernismo e dal postmoderno. Ha anche raccolto idee da molti altri stili come art deco, decostruttivismo, futurismo e altro ancora.

Eppure, lo stile "contemporaneo" è in continua evoluzione. Con il passare di ogni decennio, le tendenze decorative del giorno saranno sempre considerate contemporanee. Non è necessariamente legato a un determinato periodo di tempo nello stesso modo in cui è lo stile moderno. Invece, è uno stile in continua evoluzione che riflette ciò che sta accadendo oggi.

Moderno contro contemporaneo

Ci sono alcune differenze tra questi due stili di design. Uno spazio moderno tende a seguire un formato di stile rigoroso mentre il contemporaneo presenta molte varianti nei suoi interni.

  • Il moderno nella sua vera forma è raramente visto come rigido o freddo, mentre alcuni interni contemporanei, compresi quelli che seguono tendenze minimaliste, celebrano un'audace severità.
  • I pezzi di arredamento moderni tendono ad avere una funzione, mentre i pezzi contemporanei possono concentrarsi maggiormente sulla forma stessa.
  • La tavolozza dei colori del design moderno si inclina verso naturali o neutri che hanno un'atmosfera calda e invitante. Il contemporaneo spesso gode di un netto contrasto con molti neri e bianchi, sebbene non abbia problemi a oscillare da un estremo all'altro sulla scala dei colori.
  • Il design moderno privilegia le linee forti, mentre lo stile contemporaneo ama le curve.

Poiché lo stile del design contemporaneo si adatta per sempre alle ultime tendenze, raccoglie molti elementi che non possono essere trovati nel design moderno. Ciò include cose come ampie finestre e trasformare il mondo naturale nello spazio interno.

Inoltre, sia gli stili moderni che quelli contemporanei godono di elementi geometrici, ma tendono a farlo in diversi modi. Potrebbe essere una lampada geometrica in oro brillante appesa al soffitto in una stanza moderna. Mentre in uno contemporaneo, si tratterebbe di elementi scultorei su larga scala, come una serie di spettacoli che mettono in mostra travi a vista contro un rigido soffitto bianco.

Le somiglianze

Ci sono caratteristiche simili anche in entrambi gli stili. Questo è probabilmente da dove deriva gran parte della confusione quando si cerca di distinguerli.

Entrambi gli stili tendono a favorire spazi semplici e ordinati con linee morbide e pulite e un tocco artistico. Ciò conferisce una sensazione confortevole e rilassante in una stanza che è molto invitante.

Nessuno dei due stili preferisce disegni decorati o elementi pesanti. Gli spazi contemporanei, tuttavia, possono piegare frequentemente questa regola al variare delle tendenze.

In entrambi gli stili, divani, sedie e pouf hanno gambe a vista. Ognuno di essi tende a gravitare verso superfici riflettenti come metalli esposti e vetro. Troverai anche molto legno a vista in entrambi gli stili, dalle travi strutturali ai tavolini in legno grezzo con basi in metallo.