Dipingere una casa quando è umido

La tecnologia della pittura si è evoluta negli ultimi anni al punto in cui la finestra della pittura si è allargata considerevolmente. Questa finestra è controllata da fattori come la temperatura ambiente, la stagione e il sole diretto. Ora, ad esempio, puoi dipingere la tua casa a temperature molto più basse che mai. Alcune vernici premium consentono anche di dipingere a temperature fino a 35 F.

Anche se non riesci ancora a dipingere la tua casa quando l'acqua piovana scorre lungo il binario di raccordo, che dire delle condizioni intermedie, come quando è umido ">

Pittura in umidità: aria e superfici

Se hai ritardato a dipingere la tua casa a causa dell'umidità, potresti non finire mai il tuo progetto. Nessun luogo non è mai umido. Anche una città arida come Phoenix, in Arizona, in piena estate, trasporterà un certo grado di umidità nell'aria. Questa domanda diventa più importante per chiunque viva in un clima umido poiché una superficie umida è una delle principali cause di vernice non riuscita. Il rivestimento in legno completamente bagnato richiede diversi giorni di sole e / o vento per asciugarsi correttamente prima di dipingere, secondo Mark Knaebe, un chimico del Laboratorio Forestale dell'USDA. Durante la pioggia, la rugiada o altre condizioni di elevata umidità, il problema principale non è l'umidità dell'aria, ma il modo in cui questa umidità si traduce sulla superficie che si intende dipingere.

L'umidità influisce sui tempi di asciugatura del solvente

L'umidità non deve impedirti di dipingere. Secondo Knaebe, il modo in cui l'umidità influisce su una superficie pittorica si riduce a una corsa tra i tempi di asciugatura dell'acqua nella vernice rispetto ai solventi nella vernice. In altre parole, quale si asciugherà per primo?

L'acqua deve evaporare a una velocità maggiore o maggiore rispetto ai solventi. Se l'acqua interferisce con l'asciugatura con solvente, la vernice non può formare una superficie dura.

Secondo Knaebe, condizioni troppo umide indicano che l'acqua non può evaporare a una velocità superiore rispetto ai solventi. La vernice sta lottando per curare se stessa, ma non può farlo quando è in uno stato talmente pieno d'acqua. Diventa un percorso a senso unico, un disastro pittorico che non può essere risolto nelle condizioni attuali. L'unica soluzione, quindi, è quella di togliere quella vernice grumosa e bagnata e ricominciare da capo.

Anche l'uso di vernici a base di olio non aiuta. Le vernici a base di olio incontreranno gli stessi problemi delle vernici al lattice a base d'acqua.

Livelli di umidità ottimali vs. accettabili per la pittura

I livelli ottimali di umidità relativa (RH) per la verniciatura esterna tendono ad essere compresi tra il 40 e il 50 percento. È consigliabile un po 'di umidità per calibrare perfettamente la velocità di asciugatura. A titolo di esempio estremo, una superficie scura dipinta alla luce diretta del sole curerà così rapidamente che i segni del pennello rimarranno al loro posto e si verificherà una lucentezza irregolare (chiamata lampeggiamento della vernice). La vernice che viene lasciata asciugare più lentamente livellerà i segni del pennello e la lucentezza rimarrà coerente.

Tuttavia, aumentando la scala dell'umidità, i livelli nella zona del 70 percento rallenteranno drasticamente l'essiccazione e l'indurimento. Ma questi livelli di umidità non ti impediranno ancora di dipingere del tutto. Semplicemente rendono il lavoro più difficile e scrupoloso.

È fortemente scoraggiato dipingere quando c'è un livello di UR superiore all'85 percento. La vernice rimarrà gommosa e gelatinosa finché l'RH non si abbassa a un livello accettabile abbastanza a lungo da consentire alla vernice di solidificarsi. Tuttavia, poiché non è stato possibile livellare correttamente la vernice, la trama rimarrà ondulata e altrimenti inaccettabile.

Temperatura in congiunzione con l'umidità

Un consiglio per una verniciatura esterna impeccabile è di programmare la sessione di pittura in modo che le temperature aumentino attivamente. Assicurati di iniziare la sessione diverse ore prima della temperatura di picco del giorno, che di solito è nel tardo pomeriggio.

È allettante aspettare fino a quando le temperature sono più alte per iniziare a dipingere. Ma costruendo in poche ore il tempo di avviamento, dai alla vernice il tempo sufficiente per fare il suo lavoro. In caso contrario, la vernice potrebbe interrompere la coalescenza, consentendo all'umidità di penetrare nella superficie verniciata e scoraggiare o impedire l'evaporazione dell'umidità della vernice. Il risultato può essere una colorazione superficiale e una scarsa adesione.

Inizia presto, ma non troppo presto. Se inizi troppo presto, devi fare i conti con l'umidità accumulata che rimane sulla superficie della notte precedente.

La stagione giusta per dipingere legno non patinato

Se stai dipingendo una superficie precedentemente rivestita, puoi aspettare fino a tarda mattinata o verso mezzogiorno quando la rugiada si è bruciata dalla superficie. Quando l'umidità appare visibilmente sparita, puoi essere certo che è sparita. Ma la storia è diversa quando si tratta di legno grezzo non trattato.

Il legno non patinato è altamente poroso e manterrà l'umidità all'interno del nucleo cellulare del legno, anche se sembra secco. La finestra del tempo di pittura disponibile si restringe. Per situazioni come queste, spesso non hai altra scelta che aspettare una stagione più calda e più asciutta.

La pittura d'interni è influenzata dall'umidità?

La pittura interna è una questione diversa, quindi le pareti interne sono raramente influenzate dall'umidità.

Innanzitutto, il condizionamento interno consente di controllare i livelli di umidità. Anche se non stai controllando espressamente l'umidità della casa con un umidificatore o un deumidificatore, il tuo sistema HVAC, il riscaldamento della battiscopa, il condizionatore d'aria per finestre o altri dispositivi di riscaldamento / raffreddamento fanno già il lavoro per te.

In secondo luogo, le superfici interne sono protette e non devono essere soggette a sedimentazione di umidità durante la notte. A meno che tu non abbia qualche situazione insolita, le tue pareti interne non dovrebbero mai essere bagnate. Le pareti del bagno sono un'eccezione, poiché possono accumulare umidità dopo l'uso della vasca o della doccia.