Piantare zone in base alle mappe di resistenza alle piante dell'USDA

Il giglio di serpente (primo piano) è tenero; l'ortensia (fiori bianchi sullo sfondo) è molto più resistente al freddo. David Beaulieu

Ci sono 11 zone di impianto sulla Mappa di rusticità delle piante dell'USDA negli Stati Uniti contigui e nel Canada meridionale. Le regioni sono definite da una differenza di 10 gradi Fahrenheit nella temperatura minima annuale media. Più alti sono i numeri, più calde sono le temperature per il giardinaggio in quelle aree. Le zone sono ulteriormente suddivise in una sezione "a" e una sezione "b", che rappresentano differenze di 5 gradi Fahrenheit (per una maggiore precisione), con "a" più freddo di "b".

Perché abbiamo queste zone ">

È prassi normale per i rivenditori di sementi e i vivai etichettare i propri prodotti in base alle zone di resistenza alle piante dell'USDA. Queste sono le zone di impianto in cui è più probabile che tu riesca a coltivare quelle piante particolari. Come tali, queste designazioni di "zona" servono come guide.

Gli appassionati di orticoltura pianificano attentamente i loro giardini. Parte di tale pianificazione implica la comprensione delle zone di impianto USDA. Una parte importante del processo di selezione delle piante quando si sfogliano i cataloghi dei giardini è quella di colpire arbusti, piante perenni, ecc. Che sono abbastanza resistenti al freddo da sopravvivere a un inverno in cui si vive.

A volte è possibile coltivare piante non adatte al clima della tua regione, ma non è raccomandato per i principianti. Coloro che hanno esperienza nel giardinaggio, tuttavia, spesso fanno uso di "microclimi". Un microclima è una posizione su una proprietà in cui il clima differisce dal clima medio su quella proprietà. Ad esempio, una posizione contro il muro esposto a sud di una casa di solito sarà più calda rispetto ad altri punti in quel cortile. Un giardiniere esperto potrebbe trarre vantaggio da questo fatto coltivando lì una pianta che normalmente sarebbe un po 'troppo tenera per la regione.

Scavando più a fondo nelle zone USDA

"USDA" sta per Dipartimento di Agricoltura degli Stati Uniti, l'istituzione che ha pubblicato la mappa originale che mostra le zone di impianto USDA (1960). La pubblicazione era dell'American Horticultural Society, in collaborazione con il National Arboretum degli Stati Uniti. Gli aggiornamenti vengono effettuati occasionalmente, ma sono di maggiore rilevanza per i professionisti che per i giardinieri medi (le zone, dopo tutto, sono solo guide approssimative).

Come ci si potrebbe aspettare, parti dello stato dell'Alaska si trovano nella zona di impianto USDA 1. Parti del Minnesota settentrionale sono considerate zone di impianto 2 e 3. La Florida centrale e meridionale si trova nelle zone da 9 a 11. La maggior parte dell'America si trova in piantare zone da 4 a 8. La zona 11 non è, tecnicamente, la zona più calda dell'USDA: ci sono zone speciali 12 e 13 per Hawaii e Porto Rico.

Esiste anche un sistema in competizione noto come "Zone climatiche del tramonto". Questo sistema è popolare in Occidente, mentre il sistema USDA è predominante in Oriente. Sunset giustifica l'esistenza del suo sistema separato affermando che le sue zone, a differenza di quelle dell'USDA, tengono conto di tutte le seguenti importanti considerazioni:

  • Durata della stagione di crescita
  • Tempi e quantità di pioggia
  • Minimi invernali
  • Massimi estivi
  • Vento
  • Umidità

Esempi di piante rustiche e tenere

Come principiante, all'inizio tutti questi numeri potrebbero confonderti. Ma una volta che ti abituerai, diventerai abile nel classificare immediatamente le piante adeguatamente etichettate come resistenti al freddo o sul lato tenero. Esempi di piante resistenti al freddo includono:

  • Peonie ( Paeonia lactiflora ): da 2 a 9
  • Verga d' oro ( Solidago ): da 2 a 8
  • Adonis amurensis : da 3 a 7
  • Ninebark ( Physocarpus opulifolius ): da 3 a 7
  • Papavero orientale ( Papaver orientale ): da 3 a 7
  • Arbusti lilla comuni ( Syringa vulgaris ): da 3 a 7
  • Ortensie PeeGee ( Hydrangea paniculata ): da 3 a 8

Esempi di piante che non sono molto resistenti al freddo includono:

  • Buganvillea : dalle 9 alle 11
  • Uccello del paradiso ( Strelitzia reginae ): dalle 9 alle 11
  • Gerbera daisy ( Gerbera jamesonii ): dalle 9 alle 11
  • Aloe vera ( Aloe barbadensis ): dalle 9 alle 11
  • Erba fontana viola ( Pennisetum setaceum Rubrum): dalle 9 alle 11
  • Orecchio di elefante ( Colocasia esculenta ): 8 a 11
  • Giglio serpente ( Amorphophallus konjac ): 8 a 10
  • Tropicanna canna ( Canna Phasion): 8 a 11

I giardinieri del nord spesso si definiscono vincolati dalle zone di impianto, desiderando di vivere in un clima abbastanza caldo da poter svernare una pianta come i trifogli viola ( Oxalis regnellii ) all'aperto. Ma i vincoli funzionano anche nell'altro modo. Ad esempio, i giardinieri in climi molto caldi hanno difficoltà a coltivare piante con requisiti di refrigerazione, come i bulbi di Crocus, che i giardinieri del nord crescono facilmente.