Cosa sono gli emendamenti al suolo?

Rebecca Nelson / Getty Images

Le modifiche al suolo sono materiali che vengono lavorati nel terreno per migliorare le proprietà fisiche del suolo. Un buon terreno è la base di ogni giardino di successo. Purtroppo pochi giardini sono dotati di terreno ideale per la coltivazione di piante; ricco di sostanze nutritive, ben drenante, pur trattenendo l'acqua abbastanza a lungo per consentire alle radici delle piante di accedervi, crea una bella, friabile friabilità. Poiché i giardinieri non possono contare sulla natura per fornire tutto l'essenziale, dovranno essere aggiunti dal giardiniere. È qui che entrano in gioco gli emendamenti al suolo.

Esistono diversi motivi per cui è possibile raccomandare modifiche del terreno per il tuo giardino o prato. I due più comuni sono migliorare la struttura del suolo e correggere il pH del suolo.

Miglioramento della struttura del suolo

Spesso il suolo è povero di sostanza organica, necessario per la struttura, la ritenzione idrica e la vita del suolo. La materia organica comprende compost, letame compostato, muschio di torba, cocco, muffa delle foglie e qualsiasi altro residuo vegetale o animale o prodotto di scarto. Questo potrebbe non sembrare qualcosa che andrebbe bene per il tuo giardino, ma la materia organica può cambiare rapidamente la trama del tuo terreno e incoraggiare gli organismi benefici a stabilirsi a casa nel terreno del tuo giardino.

Regolazione del pH del suolo

Puoi anche aggiungere delle modifiche per modificare il pH del terreno. Il pH del terreno deve essere all'interno di un intervallo che consentirà alle piante di accedere ai nutrienti nel terreno. Alcune piante preferiscono un terreno leggermente acido o alcalino e molte richiedono un terreno nell'intervallo neutro da circa 6, 5 ​​a 6, 8. Dovrai testare il tuo terreno per determinare qual è il suo pH attuale. È possibile acquistare un kit per questo presso la maggior parte dei garden center oppure farlo testare presso l'ufficio di estensione cooperativa locale per una tariffa nominale.

Una volta che sai qual è il pH del tuo terreno e quale gamma preferiscono le tue piante, otterrai istruzioni su quanta calce aggiungere, se il tuo terreno è troppo acido o quanto zolfo aggiungere se il tuo terreno è troppo alcalino. Idealmente, dovresti testare il tuo terreno ogni anno.

Rettifiche in corso

Il terreno del giardino è sempre in movimento. Le piante lo esauriscono di nutrienti, la pioggia li lava via e persino il terreno fortemente modificato tornerà al suo stato naturale. Dovrai modificare il terreno regolarmente. Quanto spesso dipenderà dal terreno con cui inizi. Una volta che conosci il terreno del tuo giardino, avrai una migliore idea di quali modifiche il tuo giardino avrà bisogno.

La migliore pratica che puoi approfondire consiste nell'utilizzare la materia organica nel tuo giardino ogni volta che è possibile, e il modo più semplice per farlo è quello di iniziare e usare una pila di compost. Metti a frutto quelle erbe infestanti, bucce vegetali e detriti da giardino. Probabilmente non sarai in grado di fare abbastanza compost per tutte le tue esigenze, ma è un buon inizio ed è gratuito.

I materiali compostati non aggiungeranno necessariamente molto in termini di nutrienti, ma incoraggeranno un ecosistema equilibrato che manterrà sotto controllo i nutrienti e il pH del suolo mentre miglioreranno la struttura e il drenaggio del suolo.