Che cos'è il nettare?

Che cos'è il nettare ">

(sostantivo) Il nettare è un liquido dolce, nutriente e ricco di energia prodotto da alcuni fiori per attirare gli impollinatori come insetti, pipistrelli e uccelli. Fiori diversi producono tipi di nettare leggermente diversi, ma ognuno offre nutrimento alla fauna selvatica che lo beve, in cambio dell'impollinazione dei fiori in modo che le piante possano riprodursi.

Pronuncia

NEHK-Turr
(fa rima con vettore, spettro e collezionista)

A proposito di nettare

La produzione di nettare è un modo in cui alcune piante da fiore attraggono gli impollinatori. Mentre i visitatori bevono il nettare, si sfregano contro l'antera del fiore che produce polline e quindi trasferiscono il polline ad altri fiori mentre si nutrono in diverse aree. Ciò consente alla pianta di riprodursi e il nettare è la motivazione degli impollinatori per visitare più fiori e diffondere il polline in giro per una maggiore variazione genetica tra le piante.

La quantità e la composizione del nettare variano per ciascuna specie di fiore ma generalmente contengono principalmente acqua e zucchero con tracce di proteine, carboidrati, sali e aminoacidi. Il contenuto di zucchero varia dal 3 all'80 percento a seconda del tipo di fiore e della qualità del terreno. I fiori rigenereranno il loro nettare nel tempo, anche se il tempo di rigenerazione varia da pochi minuti a diverse ore. La temperatura, l'umidità del suolo e l'età delle piante possono influire sulla rapidità di rifornimento del nettare e sulla quantità prodotta contemporaneamente.

La forma, il colore e la dimensione dei fiori si sono evoluti per indicare agli uccelli e ad altri animali selvatici che il nettare è disponibile. I fiori lunghi e tubolari, ad esempio, sono ideali per i colibrì che si librano durante l'alimentazione, mentre i fiori più piatti con le punte sono preferiti dalle farfalle che si appollaiano mentre sorseggiano il nettare.

Fatto divertente

I colori più luminosi sono più facilmente notati dalla fauna selvatica che ama il nettare e diverse forme di fiori incoraggiano i diversi tipi di fauna selvatica a nutrirsi.

Uccelli che bevono il nettare

Molti uccelli diversi sorseggiano il nettare, sia come parte principale della loro dieta sia come trattamento supplementare quando è facilmente disponibile. Gli uccelli noti per bere il nettare a vari livelli includono:

  • bananaquits
  • Chickadees
  • fringuelli
  • dicaeidae
  • colibrì
  • honeyeaters
  • lorikeets
  • Orioles
  • Sunbirds
  • Verdines
  • Warblers
  • White-occhi
  • picchi

Gli uccelli possono accedere al nettare in diversi modi. Gli uccelli con banconote più lunghe e più sottili, come colibrì, bananaquit e sunbirds, inseriscono le loro banconote nel fiore in modo da poter leccare direttamente il nettare. Gli uccelli con becchi affilati, come luccioli, picchi e verdini, perforano il fondo del fiore per liberare il nettare immagazzinato in modo che possa essere bevuto facilmente. Gli uccelli con banconote più robuste, come i fringuelli, rosicchiano il fiore, schiacciando la fioritura e rilasciando il nettare in quel modo.

Nessun uccello ha una dieta esclusivamente a base di nettare. Se un uccello non facesse altro che bere nettare, soffrirebbe di carenze nutrizionali dovute alla mancanza di proteine, aminoacidi e minerali essenziali. Molti uccelli che bevono nettare ottengono quelle altre parti critiche della loro dieta mangiando insetti, tra cui ragni e bruchi. Gli uccelli con una dieta più varia non hanno problemi a soddisfare le loro esigenze nutrizionali, anche se sorseggiano occasionalmente dai fiori.

Gli uccelli che mangiano nettare sono chiamati nettivori se il nettare costituisce una grande parte della maggior parte della loro dieta, come con i colibrì.

Oltre agli uccelli, molti altri tipi di fauna selvatica godono del nettare. Orsi, farfalle, pipistrelli, scoiattoli, procioni, insetti, falene di colibrì, lucertole e altri animali selvatici possono bere il nettare a seconda della disponibilità e delle altre fonti di cibo nelle vicinanze.

Nettare artificiale

Il nettare artificiale può essere acquistato in polvere, concentrato e forme pronte da bere. Una semplice ricetta di nettare fatta in casa con quattro parti di acqua e una di zucchero può essere facilmente miscelata per integrare i fiori o riempire gli alimentatori di nettare. Questa ricetta contiene una concentrazione di zucchero del 20-25 percento, che imita più da vicino la concentrazione di zucchero nel nettare naturale che gli uccelli preferiscono. Se i birdwatching optano per prodotti di nettare prodotti commercialmente, si consiglia vivamente di evitare di offrire qualsiasi varietà di nettare che includa coloranti, aromi o conservanti extra, ognuno dei quali potrebbe rivelarsi pericoloso per gli uccelli. Studi approfonditi non hanno ancora dimostrato in modo conclusivo i problemi o i benefici di tali additivi, ma i birdwatcher coscienziosi non correranno il rischio di mettere in pericolo gli uccelli con ingredienti in eccesso che possono essere facilmente evitati producendo nettare fatto in casa.

Piantare fiori con nettare e viti in fiore è un altro ottimo modo per attirare gli uccelli con una fonte alimentare naturale e rinnovabile. Balsami di api, salvie, zinnie, colombine, coneflower, cespugli di farfalle, larkspurs e petunie sono tutti fiori ricchi di nettare che produrranno nettare in corso per uccelli, farfalle e altri animali selvatici durante la stagione di crescita.