Che cos'è una pianta perenne?

Le piante perenni sono piante che dovrebbero vivere più a lungo di due anni. A differenza delle piante annuali (zinnie, calendule, ravanello) che completano il loro ciclo di vita in una stagione di crescita e biennali (Sweet William, malvarose, cipolle) che hanno bisogno di due stagioni di crescita per maturare e andare a seme, le piante perenni possono andare a seme ogni anno e possono a volte addirittura ritorna a terra, ma i loro apparati radicali sono molto vivi e le piante continueranno a crescere quando le condizioni sono giuste.

Alcune piante perenni sono considerate di breve durata, della durata di soli due o tre anni. Il campionario di rose è una pianta perenne di breve durata, ma poiché si auto-semina così prontamente, sembra vivere molto più a lungo. Mentre altre piante perenni, come le peonie, sono note per durare per più di 100 anni, anche se potrebbero essere necessarie diverse stagioni prima che si stabiliscano.

Fatto divertente

Questo detto sul giardinaggio descrive la gratificazione ritardata che può derivare dalle piante perenni in crescita, "Il primo anno dormono, il secondo anno strisciano e il terzo anno saltano".

Zone rustiche e piante perenni

Non tutte le piante con la capacità di essere perenni sono resistenti in tutte le aree. Alcuni possono essere uccisi da temperature gelide, condizioni eccessivamente secche o altre condizioni di crescita. Ecco perché le zone di resistenza sono così importanti. Sapere in quale zona del tuo giardino ti permetterà di determinare quali piante sopravviveranno nella tua zona.

Esistono diversi tipi di piante perenni ">

Il termine perenne è spesso usato per piante con fiori appariscenti, ma anche piante come erbe ornamentali, piante tropicali come canna e caladium, rabarbaro di verdure e carciofi e altre piante che hanno le loro categorie possono essere perenni.

Il termine perenne erbacea restringe ulteriormente la definizione di perenni alle piante con steli morbidi e verdi che muoiono al suolo nei climi più freddi.

Che dire di alberi e arbusti?

Gli alberi e gli arbusti sono considerati perenni legnosi o non erbacei. Potrebbero perdere le foglie in inverno ma rimangono molto vive nelle loro radici fino agli steli, ai rami e alle gemme. Gli alberi e gli arbusti perenni sarebbero considerati legnosi.

Le piante perenni sono meno lavoro degli annuali in crescita?

Le piante perenni richiedono una manutenzione diversa rispetto alle piante annuali, ma non sono tutte spensierate. La maggior parte richiede almeno un po 'di potatura e alimentazione, per rimanere abbastanza in salute da sopravvivere per diversi anni.

  • Divisione: anche se non è necessario ripiantare le piante perenni ogni anno, come si farebbe con le annuali, alla fine dovranno essere scavate e divise. Quindi le divisioni dovranno essere ripiantate. Alcune piante hanno bisogno di essere divise ogni due anni e alcune, come le peonie, non hanno praticamente mai bisogno di essere divise a meno che tu non voglia fare più piante.
  • Pest Patrol: il monitoraggio di parassiti e malattie è ancora molto importante con le piante perenni. È abbastanza brutto perdere un'intera stagione di annuali a causa di una malattia, ma perdere un letto di piante perenni che hai avuto per un decennio è straziante. E poiché le piante perenni sono di solito piantate in grandi gruppi, è molto facile per una malattia o un insetto alimentare colpire l'intero ammasso in breve tempo. Hai davvero bisogno di controllare regolarmente le tue piante perenni durante la stagione di crescita.
  • Deadheading : Molte piante perenni ripetono la fioritura se continui a deadhead le fioriture esaurite. Questa è una faccenda che condividono con alcuni annuali. Perfino le piante perenni che non ripetono la fioritura, come la hosta e l'astilbe, traggono beneficio dal deadhead dei loro steli di fiori in modo che l'energia della pianta possa tornare alle radici e alle foglie, piuttosto che a piantare semi. Ovviamente, se vuoi il seme, puoi certamente consentire la formazione dei baccelli.
  • Pulizia stagionale: poiché le piante erbacee perenni muoiono a terra ogni inverno, dovrai potare e rimuovere il vecchio fogliame, prima che inizi la nuova crescita. Alcune piante preferiscono essere tagliate in autunno e una manciata preferisce essere potata in primavera. La maggior parte non è terribilmente esigente riguardo ai tempi, quindi puoi farlo ogni volta che ne hai l'opportunità.

Ci sono altri lavori di manutenzione richiesti da alcune piante perenni, ma in realtà non richiedono molta manodopera. Inoltre, queste faccende di giardinaggio sono al centro di ciò che significa fare il giardinaggio. Mentre le piante perenni e le annuali non sono migliori o peggiori l'una dell'altra, avere alcune piante perenni nel tuo giardino è una bella garanzia che avrai fiori ogni stagione, anche se hai poco tempo per piantare in primavera.